Sugoli

Sabato sono stata a Montaione dagli zii a vendemmiare e lunedì mattina presto sono tornata a Bologna con una cassetta industriale di uva da distribuire agli amici.
Ma la Dani ha pensato bene di fare qualcos’altro. Al telefono mi ha chiesto se avevo un passaverdura, della farina e dello zucchero, dopodiché lunedì sera è arrivata da me con un pentolone da cucine da mensa e delle coppette e degli stampi, prevedendo che i miei non fossero abbastanza (e aveva ragione).
Così attrezzate, mi ha messa al lavoro.

Abbiamo seguito questa ricetta:

Ricetta per 4/6 persone
Lavare e sgranare 1 kg e mezzo di uva (si consiglia quella nera da pasto). Mettere i chicchi in pentola a fuoco basso per circa mezz’ora: devono rilasciare il succo fino a che tutta la polpa si sia sciolta. Mescolare di tanto in tanto. Passare il tutto al passaverdura, inclusi i semi dell’uva. Quindi mettere sul fuoco il mosto e aggiungere la farina (1 cucchiaio per ogni bicchiere di mosto) e lo zucchero (1 cucchiao per ogni persona). Mescolare di continuo con la frusta e lasciare cuocere per qualche minuto fino a quando non si sente più il sapore di farina. Bagnare le tazze in cui sarà servito il sugolo con acqua e con vino. Versare il composto caldo e lasciarlo raffreddare in frigorifero per qualche ora. L’ideale sarebbe servirlo il giorno dopo la preparazione. Ma, in frigorifero, coperto da una pellicola, dura anche una settimana.

Solo che siccome l’uva era tanta, la Dani ha pensato di moltiplicare la ricetta per tre.
Ora, avete presente cosa significa sgranare e lavare 4 kg e mezzo di uva, ma soprattutto passarli, dopo che sono stati cotti, nel passaverdura? E avere un pentolone sul fuoco in cui bolle questo sugo nel quale mescolare in continuazione dopo aver aggiunto la farina e lo zucchero?
Mani appiccicaticce fino al momento in cui il tutto viene versato negli stampi e si va finalmente a lavarsele. Per non parlare dell’impressione che si sia sparsa melassa in tutta la stanza.

Però alla fine eravamo soddisfatte.
Dani diceva che i sugoli possono durare tantissimo tempo e che nella loro terra d’origine (Mantova credo) sostengono che quando fanno la pellicola di muffa sono ancora più buoni. Non se ne parla! Pensavo di invitare il giorno dopo un po’ di gente a mangiarli. Fattostà che martedì io ho avuto una giornata piena fuori di casa all’università, e alla sera mi son portata a casa solo un paio di persone che ho conosciuto a lezione. Grazie alla Dani, però, la voce s’era sparsa tra gli amici bolognesi e la sera mi si è riempita la casa.
Juliette, non è che per caso avresti un sugolo da offrirci al posto del solito caffè o della solita birra?
E già, come no?! I sugoli sono una cosa che si tiene sempre in casa, come il pane, la pasta e il riso!
azz.gif
Comunque se li sono pappati tutti, con tanto di complimenti alla cuoca (la Dani è una da sposare, ve lo dico io!).

sugolo.jpg

PS: Volevo solo aggiungere che abitare da soli si sta rivelando parecchio impegnativo … 😉

Advertisements

~ di julie su ottobre 11, 2007.

8 Risposte to “Sugoli”

  1. Ottimi!
    😛

  2. E’ stata una bella serata e i sugoli per me avevano un gusto strano, ma interessante. Non li avevo mai mangiati.
    Baci

  3. La mia nonna li fa tutti gli anni. A me non piacciono molto quelli tradizionali. Preferisco quelli con la cioccolata.
    Ciao ciao

  4. Erano squisiti, sublimi. Grazie grazie
    Peccato che siano finiti.
    😀

  5. Bella serata amore! Grazie
    :*

    A proposito del tuo PS (“Volevo solo aggiungere che abitare da soli si sta rivelando parecchio impegnativo“), la mia proposta è sempre valida piccolina mia. 😉
    Ti amo

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  6. @ julie
    hai visto che successone martedì sera? Ne valeva la pena!
    tvb
    a presto
    😀

    ____

    @ cri
    Come come? 😯 I sugoli con la cioccolata?
    Cri, per favore, mandami la ricetta.
    E vieni a trovarci a BO, dai!
    Ciao

  7. uff … vi invidio. Le persone più care sono tutte a Bologna.
    😥

  8. Grazie a voi.
    😉

    ___

    @ cri
    Vieni a Bologna qualche giorno, puoi restare fin che vuoi.
    :*

    ___

    @ dani
    Eh sì, un successone, soprattutto per merito tuo.
    😛

    ___

    @ chicca
    Vedrai che conoscerai delle belle persone a Roma. Me la sento.
    Comunque domenica ci si vede.
    Un abbraccione

    ________

    @ Marco
    Eddai! Ho detto che è impegnativo non che non mi piace.
    Comunque anch’io ti amo
    :*

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: