Rimandi

Il giovedì è un giorno meno affannoso di altri, avendo meno lezioni, ma ciò nonostante sono sempre di corsa.

Uff!

Rimando, dunque, ad altri che sanno “fare” molto meglio di me:

● ho letto un articolo sul quale vale la pena di soffermarsi (e riflettere, al di là o grazie anche all’ironia) sul blog di Giuda. Leggetelo: «La Repubblica dei Gelatai»;

● mi sono più volte posta la questione, di recente, riguardante la fatidica inchiesta sul G8 e, inevitabilmente, su episodi che sono balzati all’attenzione mediatica come la morte di Gabriele Sandri. Anno zero affronta bene, come di solito, questi argomenti: «Attenti ai nostri»;

● infine alcune mie intolleranze personali:

possibile che in TV nessuno ricordi mai che quello che oggi passa per un gran “bontempone”, La Russa (tutto pappa e ciccia gongolante con le imitazioni di Fiorello), è stato un “picchiatore” fascista?

♦ e quei ******* dei Savoia non era meglio che se ne stessero fuori dell’Italia visto che ora vorrebbero avanzare una pretesa di risarcimento allo stato italiano?

da ultimo (e questa è cosa ben più seria) l’ondata di razzismo che investe il nostro paese mi preoccupa alquanto, molto di più degli episodi di violenza incorsi recentemente ad opera di stranieri. Credo che sarà molto più difficile mutare nel tempo un simile atteggiamento, se esso si radicherà negli animi, piuttosto che risolvere questioni di sicurezza legate alle immigrazioni, le quali solitamente si abbassano proporzionalmente all’integrazione. Oggi ho visto un servizio sul TG2 riguardante gli sgomberi dei campi rom a Roma. Provo vergogna sia ad aver visto già da tempo le condizioni di baraccopoli in cui sono costrette a vivere sempre più persone in Italia, sia a veder abbattere oggi quelle baracche segnalate dalla lettera A (= da abbattere, la ruspa può procedere) con le bombolette spray dalla polizia, baracche che costituiscono l’unico rifugio di quelle persone. Quest’ultima cosa è stata chiamata “nuova operazione di bonifica dei campi improvvisati dai Rom lungo le sponde del Tevere”. Bonifica, perdio! Come si dice di un terreno paludoso e malsano o di un campo minato! E molta gente nel frattempo straparla: mi è capitato di ascoltare involontariamente le chiacchiere di sconosciuti – in un grill sull’autostrada spostandomi da Firenze a Bologna – in cui si diceva che “rom” significa “romeno”. Qui, senza temere di essere accusata di offendere, posso dire questo: ignoranti! Informatevi almeno un po’, per esempio qui.

Ciò detto, rimando al bell’articolo pubblicato sul blog di Stefano Donno: «Noi romeni e il razzismo. In attesa degli “europei”. Di Mihai Mircea Butcovan».

Scappo.
ciau.gif

/ edit

Aggiungo
grazie ad Arcoiris Tv, il seguente video: Intervista a Mihai Mircea Butcovan – Leggere negli occhi.

Mihai Mircea Butcovan, rumeno, vive in Italia dal 1991, a Milano, dove è impegnato come educatore professionale nell’ambito del recupero dei tossicodipendenti. Suoi scritti sono presenti su numerose antologie cartacee e on line, in Italia e all’estero. La conversazione è guidata dai suoi due recentissimi libri pubblicati, “Allunaggio di un immigrato innamorato” (romanzo, Besa editore, 2006) e “Borgo Farfalla” (Eks&Tra edizioni, 2006). Nell’intensa chiacchierata si spazia dalla scrittura alla società, ai problemi della migrazione, del linguaggio, con anche qualche accenno agli impegnativi interessi professionali di Mircea. Ne risulta una conversazione appassionata, di grande interesse”.

Intervista a cura di Franco Foschi, pediatra e scrittore Bolognese

(sempre da Arcoiris Tv)

Annunci

~ di julie su novembre 21, 2007.

10 Risposte to “Rimandi”

  1. tu: “Credo che sarà molto più difficile mutare nel tempo un simile atteggiamento [razzista], se esso si radicherà negli animi, piuttosto che risolvere questioni di sicurezza legate alle immigrazioni, le quali solitamente si abbassano proporzionalmente all’integrazione“.

    Sei un’illusa, juliette. Appunto, politiche di integrazione non se ne fanno proprio. Ci si limita a sbraitare quando succede qualcosa di truce.
    😦
    Ottimi rimandi: il paradosso dei due gelatai è realtà; l’articolo di Mihai Mircea Butcovan l’avevo letto (non integrale) sul Manifesto e l’ho apprezzato molto.

  2. Ma ti vergogni perchè il nostro paese non riesce ad affrontare queste situazioni o perchè tu sei oltremodo benestante?

  3. Gli eredi di una famiglia reale che hanno avvallato le leggi razziali dovrebbero tacere per sempre.

  4. Ben detto pepper.

    .

    E meno male che eri di corsa.
    A leggere tutti ‘sti articoli e vedere i video non è che ci voglia un minuto! E per fortuna che avevo già visto Anno zero!
    😉

  5. Sempre a lamentarti, jan.
    😛

    Mi hai fatto venir voglia di leggere qualcosa di Mihai Mircea Butcovan, juliette. Non lo conoscevo.
    Baci

  6. @ vanni
    Ovvio, perchè è oltremodo ricca. Per quello l’ho scelta.
    😛

    ___

    @ juliette
    Ti amo sempre di più.
    :*

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  7. @ max
    Forse hai ragione.
    😦

    __

    @ jan
    gnè gnè!
    😀

    __

    Ma ciaoo pepper!
    Non ti si vede da una vita … 😛
    [Se continui così mi toccherà affittarti la camera degli ospiti! 😉 Cifra simbolica, ovviamente.]

    __

    @ vanni
    Siccome mi conosci, penso che tu possa risponderti da solo.
    😛

    __

    @ Ale
    Un paio di libri di Mihai Mircea Butcovan li ho. Se vuoi te li presto.
    Se non sbaglio l’ultimo che ha pubblicato ce l’ha anche Robi. Vuoi vedere che ce l’hai in casa e non te ne sei accorta?! No, non è da te. Forse Robi l’ha lasciato a Firenze.
    😀

    __

    @ Marco
    Che fai? Investi per la vecchiaia? Visto che ora paghi sempre tu …
    😉

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  8. @ ma petite juliette

    Certo! Una vecchiaia insieme a te. Non desidero altro.
    :*
    E non è una battuta, lo sai.

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  9. Mai capitato a me che un moroso pagasse.
    Sempre alla romana.
    Son proprio sfigata!
    😦

    ah … buon compleanno blog!

  10. Cara Tea … piove sempre sul bagnato!
    😉

    Però, juliette, questa volta il jan non ha tutti i torti: siccome io non avevo visto annozero e mi son guardata e letto tutti i tuoi rimandi … puoi immaginare quanto c’ho messo!
    Tutto molto interessante … eh! però …
    😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: